Comunicati stampa                                       

La Balernitana - da posizione di sicurezza del fucile a distanza di sicurezza sociale

 

La stagione sportiva del 2020 non è di certo stata tra le migliori, complice la pandemia di coronavirus che nei primi mesi ha obbligato tutti quanti ad un arresto forzato dell’attività sportiva, al fine di proteggersi da questo piccolo ma pericoloso ospite indesiderato.

Ciò nonostante, quando durante l’estate l’allentamento delle restrizioni lo ha permesso, la nostra società non si è data per vinta e ha colto l’occasione per permettere ai soci di passare qualche bella giornata allo stand in nome della passione che ci accomuna, quella del tiro. 

Ben 15 le competizioni alla quale hanno partecipato i soci attivi, di cui 7 necessarie per l’inclusione nel campionato sociale che ha visto primeggiare Regazzoni Simone (FS), seguito da Bianchi Mario (arma libera) e da Gabaldo Simone (Fass90, giovane). Sempre questi tre tiratori hanno composto il podio della ex. Coppa sociale, ad oggi Coppa Ivo (Regazzoni 1° rango, Gabaldo 2° rango e Bianchi 3° rango).

Nella categoria giovani il campionato è stato contraddistinto da una competizione all’ultima cartuccia tra le sorelle Hurschler (Linda 1° rango, Tanja 3° rango) e Gabaldo Simone (2° rango). Da sottolineare che questi tre giovani si sono pure qualificati per la finale del concorso Ju+Ve di Thun, purtroppo annullata dalla situazione di emergenza sanitaria, e hanno partecipato alla Finale Svizzera del concorso Feldstich disputatasi in settembre a Möhlin. 

Un altro evento di questo 2020 è stato il Trofeo dei Presidenti, nato dalla collaborazione tra la nostra società la Balernitana e la società Aurora di Stabio. In questa occasione ben 61 tiratori si sono sfidati per conquistare la prima edizione dell’ambito Trofeo, conquistato poi da Bianchi Mario (Balernitana), seguito da Pini Jonathan (Balernitana) e Gaffuri Edy (Aurora).

Insomma, nonostante la difficile situazione, la nostra società non si è lasciata abbattere e a potuto riprendere la propria attività tra mascherine, disinfettanti e plexiglas, diventati ormai parte dell’equipaggiamento di ogni tiratore. 

Una nota dolente di quest’anno è stata la perdita dei nostri soci onorari Paolino Consonni e Carlo Canetti, e la prematura scomparsa del nostro membro di comitato Angelo Brenna, nonché socio onorario, campione svizzero nel 1998 nella finale di coppa svizzera Subaru al Fass 90, 11 volte Campione ticinese e vicecampione svizzero al Fass 90 nel 1997. A loro e alle loro famiglie vorremmo dedicare un forte abbraccio.

Per concludere, un ringraziamento a tutti quelli che ci hanno aiutato e che ci aiuteranno a continuare la nostra attività, ai soci che nonostante la difficile situazione non ci hanno mai abbandonato e ci auguriamo che il 2021 ci possa riportare alla normalità sportivamente parlando, ma anche nella vita privata di tutti quanti.